Tutto pronto per bauma2019

Italia primo espositore estero alla fiera più grande del mondo. 560 le aziende nazionali di macchine e attrezzature per costruzioni a bauma

Tra tutte le fiere specialistiche e generaliste del mondo, bauma è la più grande. Secondo i dati della scorsa edizione del 2016 i metri quadrati espositivi sono stati 605mila, i visitatori oltre 583mila provenienti da 219 paesi e i giornalisti registrati oltre 1.400. In questo megaevento triennale, il cui prossimo appuntamento si terrà a Monaco di Baviera dall’8 al 14 aprile, le aziende italiane hanno conseguito il record storico di primo espositore estero con 560 presenze (14% del totale), alle spalle quindi del solo paese ospitante, la Germania. 

“L’industria italiana delle macchine e delle attrezzature per costruzioni – dichiara Mirco Risi, presidente di Unacea – esprime per questo importante appuntamento tutta la sua ricchezza merceologica. Con i nostri 2,7 miliardi di produzione per il 70% esportata in tutti i paesi del mondo riusciamo a profilarci con un’ampiezza di gamma e una specializzazione di prodotto uniche. Molti altri paesi produttori beneficiano di sostegni all’export decisamente più importanti dei nostri, ma compensiamo con l’innovazione, l’inventiva e la qualità.”

Unacea, l’associazione delle aziende italiane di macchine per costruzione, sarà presente al completo all’evento disponendo sia di uno stand istituzionale organizzato insieme a Ice-Agenzia (EOE.21) che di un’area collettiva (A5.135) dedicata a un gruppo di espositori nazionali: Aqseptence Group srl, For spa, Gb Transmission srl, Ivg Colbachini spa, Steinex srl, Stm srl.

“A distanza di oltre 15 anni dall’ultima esperienza simile – conclude Mirco Risi, tornare a organizzare a bauma una partecipazione collettiva, anche se di dimensioni contenute, è un grande traguardo che ci proponiamo di consolidare e ampliare. È frutto di un grande lavoro volto a offrire alle aziende italiane la possibilità di esporre nella fiera più importante del settore.”

Share this post

Submit to FacebookSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn